ULTIMI ARTICOLI

Moderna Inc in crescita dopo l’annuncio del Vaccino Coronavirus ($MRNA: Nasdaq)

Secondo il Wall Street Journal la Startup Moderna Inc, una delle più apprezzate nel settore sanitario, sostiene di aver ottenuto buoni risultati nello sviluppo di un trial per il vaccino contro il Coronavirus. Vedremo nelle prossime settimane se questo sarà confermato, ma il titolo azionario nel frattempo è salito ed è vicino ad un breakout.

Azioni settore Health: Livongo (LVGO) è un’opportunità di crescita esponenziale?

(da Seeking Alpha) Quando trovi un’azienda giovane con opportunità esponenziali di crescita a lungo termine, acquistare in anticipo e resistere negli anni può produrre rendimenti spettacolari se la tesi si svolge bene. Livongo Health ( LVGO ) è un attore altamente innovativo nel settore sanitario e l’azienda offre un potenziale eccezionale. Si veda anche il nostro articolo su quali azioni monitorare durante il Coronavirus.

D’altro canto, anche Livongo è un titolo molto rischioso e gli investitori dell’azienda devono essere disposti a tollerare una volatilità sostanziale e incertezze fondamentali negli anni a venire.

Un’opportunità trasformativa

Livongo fornisce tecnologie di data science per migliorare la salute e la qualità generale della vita dei pazienti con patologie croniche e comportamentali. La società ha iniziato con il diabete e poi si è estesa all’ipertensione, al pre-diabete e alla gestione del peso corporeo e alla salute comportamentale in aree quali depressione, ansia, stress, abuso di sostanze, dolore cronico e insonnia con l’acquisizione di myStrength.

Livongo è pioniere di una nuova categoria nel settore sanitario chiamata Applied Health Signals. Con Livongo per il diabete, ad esempio, i membri ricevono un misuratore intelligente connesso al cellulare, materiali di test forniti automaticamente, coaching in tempo reale e monitoraggio 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana.

Quando i membri monitorano la glicemia, ricevono un messaggio altamente personalizzato su cosa fare proprio in quel momento, che la compagnia chiama Health Nudge.

Fonte: Livongo

Il motore di intelligenza artificiale proprietario di Livongo aggrega i dati da più fonti, li interpreta e offre consulenza a membri specifici in momenti specifici. Ciò fornisce uno strumento prezioso per apportare cambiamenti comportamentali che possono portare a migliori risultati sanitari e costi inferiori.

La modifica del comportamento – fare le cose giuste al momento giusto – può avere un impatto enorme sulla salute e sulla qualità della vita, e anche i benefici in termini di risparmi sui costi sanitari sono enormi. È importante sottolineare che anche la modifica del comportamento è piuttosto autorizzante, fornendo ai pazienti una maggiore fiducia in se stessi.

Il problema è che la modifica del comportamento può essere notevolmente difficile da fare con coerenza. Ecco perché Livongo offre un’innovazione davvero trasformativa nel settore sanitario affrontando un fattore così cruciale.

Il punteggio medio dei promotori netti tra i membri è +64, quindi i dati mostrano che i membri sono più che soddisfatti dei risultati e dell’esperienza complessiva con Livongo.

La società sta attivamente compilando dati per mostrare come le sue soluzioni possono portare a risultati di salute superiori e costi inferiori. Ad esempio, Livongo per l’ipertensione ha dimostrato una riduzione di 10 mmHg della pressione arteriosa sistolica per un periodo di sei settimane in soggetti con pressione arteriosa iniziale superiore a 140/80 mmHg.

Fino ad oggi, Livongo ha presentato 34 articoli e abstract in articoli sottoposti a revisione paritaria attraverso i suoi vari programmi di patologie croniche, e ha in cantiere altri 16 documenti e abstract. I dati dell’azienda mostrano che può ottenere un risparmio medico lordo medio di oltre $ 1.900 per partecipante all’anno solo nel diabete.

Fonte: Livongo

Potenziali di crescita e punti di forza competitivi

Quasi 147 milioni di adulti negli Stati Uniti hanno una condizione cronica e il 40% di quegli adulti ne ha più di uno. Si stima che il 90% della spesa sanitaria sia attribuibile a persone con patologie croniche e comportamentali. Considerando solo il diabete e l’ipertensione, il mercato immediatamente indirizzabile è stimato a 46,7 miliardi di dollari.

Livongo a malapena tocca la punta dell’iceberg in questa fase, attualmente ci sono 208.000 Livongo per i membri del diabete contro 31,4 milioni di persone con diabete negli Stati Uniti e 500.000 nuove persone con diagnosi di diabete ogni anno.

Fonte: Livongo

Livongo è un pioniere del settore e la società è il principale attore nello spazio, misurato da fattori come finanziamenti e entrate. Detto questo, molto probabilmente la pressione competitiva aumenterà negli anni a venire, e questa è una considerazione importante da tenere a mente.

Fonte: Owler

Oltre il 20% delle aziende di Fortune 500 è attualmente Livongo per i clienti diabetici e l’azienda ha rapporti con quattro dei sette più grandi piani sanitari e i due principali gestori di piani di farmacia nel paese. CVS Health ( CVS ) ha recentemente ampliato le sue relazioni con Livongo, basandosi sul successo di Livongo per il diabete e aggiungendo Livongo per l’ipertensione e Livongo per la prevenzione del diabete.

La Blue Cross e la Blue Shield di Kansas City hanno recentemente ampliato la sua adozione di Livongo per il diabete oltre il suo libro di affari autoassicurato per coprire i suoi clienti completamente assicurati. Entrare nel libro delle imprese completamente assicurato è una validazione importante per Livongo, dal momento che richiede test intensivi e la dovuta diligenza delle soluzioni dell’azienda da parte del cliente. Il management ritiene che questo possa essere il primo passo in una serie di vittorie con i piani del Blue in tutto il paese.

La scala della piattaforma, il valore dei dati, le tecnologie proprietarie e le dimensioni complessive dell’ecosistema offrono a Livongo un prezioso vantaggio competitivo.

Detto questo, la società opera in un campo emergente soggetto a interruzioni tecnologiche, quindi è probabile che Livongo dovrà affrontare una crescente pressione competitiva negli anni a venire.

Performance finanziaria e valutazione

Il modello di business di Livongo si basa su entrate ricorrenti. Ciò fornisce un flusso di entrate prevedibile, che semplifica la pianificazione della crescita e degli investimenti. I clienti dell’azienda sono datori di lavoro, piani sanitari, enti governativi e sindacati. Gli abbonamenti di nuovi clienti hanno in genere un periodo da uno a tre anni e Livongo addebita su base mensile per partecipante.

La società sta crescendo a una velocità impressionante. Le entrate totali per il terzo trimestre del 2019 sono state di 46,7 milioni di dollari, con un incremento del 148% su base annua. La società ha chiuso il trimestre con 207.815 iscritti a Livongo per i membri del diabete, con un aumento del 118% anno su anno.

Fonte: Livongo

Gli acquisti hanno accelerato nel trimestre, con un record di 255 contratti nel trimestre e 150 lanci programmati. Il valore stimato degli accordi, o EVA, firmato nel terzo trimestre del 2019 è stato un record di $ 85,5 milioni.

Fonte: Livongo

La società dispone di solidi margini lordi, ma le vendite e il marketing, nonché le spese di ricerca e sviluppo, rappresentano un grave ostacolo alla redditività in questa fase. Le spese di compensazione basate su azioni sono ammontate a 27,5 milioni di euro nei primi nove mesi del 2019.

A lungo termine, la gestione punta a margini di profitto superiori al 20% delle entrate, ma c’è poca visibilità sulla traiettoria temporale e sul potenziale di aumento dei margini a breve termine. Fonte: Livongo

La tabella seguente mostra le stime delle entrate per Livongo nei prossimi anni e la tabella mostra i numeri delle stime delle entrate e il rapporto tra il prezzo a termine implicito e le vendite basate su tali stime.

Fonte: Cercando Alpha

Lo stock non è troppo economico in base ai multipli dei ricavi, ma non è troppo caro rispetto ad altri titoli ad alta crescita sul mercato. Ancora più importante, Livongo è ancora relativamente piccolo e ha molto spazio per la crescita negli anni a venire, quindi la società potrebbe facilmente giustificare il prezzo se le aspettative di crescita si materializzassero.

Termine del periodo fiscaleStima delle entrateCrescita annualePrezzo FWD / Vendite
Dicembre 2019168.93M146.86%15.2
Dicembre 2020277.72M64.40%9.24
2021 dicembre447.78M61.23%5.73
2022 dicembre654.70M46.21%3.92

Fonte: Cercando Alpha

Se l’attività di Livongo si comporta bene a lungo termine, lo stock dovrebbe offrire un grande potenziale di rivalutazione dagli attuali livelli di prezzo.

La linea di fondo

Livongo è un pioniere in un’area emergente del settore sanitario, ciò offre eccezionali opportunità di crescita a lungo termine, ma anche notevoli rischi dal punto di vista operativo, competitivo e finanziario.

È difficile stabilire quale tipo di pressione competitiva la società dovrà affrontare in futuro, ma è ragionevole aspettarsi un aumento della concorrenza. Mentre Livongo è una prima mossa con forti vantaggi competitivi sul mercato, questo è ancora un importante fattore di rischio da considerare quando si valuta una posizione nel titolo.

Con un valore di capitalizzazione di mercato di $ 2,57 miliardi, Livongo è relativamente piccolo rispetto alle principali aziende sanitarie sul mercato. Ciò rende l’azienda un buon candidato per essere acquisita da un’azienda più grande, ma mette anche Livongo in svantaggio rispetto ai maggiori attori in termini di dimensioni e risorse finanziarie.

Livongo sta ancora perdendo denaro e sta bruciando denaro. Il modello di business potrebbe consentire di ampliare la redditività nel tempo, ma resta ancora da vedere. Anche se Livongo si sposta verso la redditività nei prossimi anni, la diluizione del valore attraverso l’emissione di azioni potrebbe avere un impatto negativo sui rendimenti.

In breve, Livongo non è la scelta giusta per gli investitori prudenti che cercano un business stabile in grado di produrre risultati finanziari prevedibili.

Per gli investitori in grado di tollerare i rischi, tuttavia, il titolo rappresenta un’opportunità di crescita piuttosto unica con un potenziale straordinario a lungo termine.

Una sottoscrizione a The Data Driven Investor offre solide strategie per analizzare l’ambiente di mercato, controllare il rischio del portafoglio e selezionare i migliori titoli e ETF sulla base di dati concreti. I nostri portafogli hanno sovraperformato il mercato di un considerevole margine nel tempo e The Data Driven Investor ha una valutazione media di 4,9 stelle su 5. Fai clic qui per ottenere la prova gratuita ora, non hai nulla da perdere e molto da vincere!

Performance al 31 dicembre 2019

Come reagiranno le azioni Apple al Coronavirus?

Azioni Apple coronavirus

(da Yahoo Finanza) Lunedì, con la chiusura dei mercati statunitensi, Apple ( AAPL ) ha annunciato che a causa del coronavirus non avrebbe rispettato le linee guida sui ricavi del primo trimestre.

La società ha citato due fattori nel suo comunicato stampa: i vincoli di approvvigionamento globali dovuti alle fabbriche Apple che tornano online più lentamente del previsto e la domanda cinese diminuisce perché meno persone fanno acquisti e i negozi sono aperti per meno ore.

Martedì, le azioni di Apple sono diminuite dell’1,8%. Il mercato più ampio, tuttavia, è stato misto: l’S & P 500 è sceso dello 0,29% e il Nasdaq ha effettivamente guadagnato terreno, aumentando dello 0,02%.

E mentre questa notizia ha sicuramente ricordato l’avvertimento di Apple del gennaio 2019 , gli analisti hanno visto le ultime dichiarazioni cautelative dell’azienda che delineavano un semplice ritardo della domanda a causa del coronavirus, non una distruzione della domanda come suggerito nel commento della guerra commerciale di Apple del 2019.

Forse non a caso, quindi, gli analisti di Wall Street sono rimasti generalmente positivi su Apple dopo l’ultimo avviso relativo alla Cina. E mentre i risultati finanziari di Apple saranno influenzati a breve termine, nella mente di molti analisti la storia a lungo termine per l’azienda sia in Cina che nel mondo è invariata. In effetti, potrebbe anche essere migliorato.

“Stiamo abbassando le nostre stime per il trimestre del 20 marzo, ma lasciando invariate le stime per tutti gli altri periodi futuri”, ha dichiarato Michael Olson, analisti di Piper Sandler in una nota ai clienti pubblicata martedì.

“Riteniamo che qualsiasi debolezza sostanziale delle azioni AAPL a causa della carenza di entrate del trimestre del 20 marzo si rivelerà un’opportunità di acquisto, poiché, con ogni probabilità, questa è una situazione temporanea che lascerà inalterato i trimestri futuri. In effetti, i vincoli di offerta dell’iPhone nell’attuale trimestre potrebbero provocare una domanda repressa per i trimestri futuri . ” (Enfasi aggiunta.)

Piper Sandler ha un target di prezzo di $ 343 e un rating di sovrappeso sulle azioni Apple.

Katy Huberty di Morgan Stanley ha dichiarato in una nota martedì che i margini di Apple non sembrano essere a rischio, scrivendo che “il deficit del trimestre di marzo è interamente legato alla manodopera, piuttosto che a componenti, vincoli e Apple non si aspetta alcuna significativa inflazione dei costi dei componenti A quest’ora.”

Huberty aggiunge che “un deficit legato alla domanda maggiore del previsto aumenterà le stime nei trimestri futuri poiché non riteniamo la domanda deperibile alla luce dei forti tassi di fidelizzazione tra i proprietari di iPhone”.

Morgan Stanley ha un target di prezzo di $ 368 e un sovrappeso su azioni Apple. La società ha dichiarato di essere acquirenti di qualsiasi debolezza dello stock.

Jeffrey Kvaal di Nomura Instinet ha scritto martedì che il “rivestimento d’argento” nel taglio della guida di Apple è che la domanda repressa per iPhone potrebbe essere respinta fino alla prossima versione principale dell’azienda, iPhone 12.

“Non crediamo ancora che le tempistiche dell’iPhone 12 di Apple siano in pericolo”, scrive Kvaal. “La domanda che si insinua nel ciclo di iPhone 12 potrebbe alimentare la narrativa del” superciclo “che ha alimentato le azioni di Apple negli ultimi tempi.”

Nel 2019, Apple ha accusato la guerra commerciale e una decelerazione superiore alle previsioni nell’economia cinese di aver danneggiato la sua attività durante l’importante quartiere delle vacanze.

“Poiché il clima di crescente incertezza ha pesato sui mercati finanziari, gli effetti sembravano raggiungere anche i consumatori, con il traffico verso i nostri negozi al dettaglio e i nostri partner di canale in Cina in calo con il progredire del trimestre”, ha affermato il CEO Tim Cook. “E i dati di mercato hanno dimostrato che la contrazione nel mercato degli smartphone della Grande Cina è stata particolarmente acuta.”

Le azioni Apple sono calate del 10% il giorno dopo questa notizia, mentre il mercato più ampio è sceso di quasi il 3%. Il mercato di inizio 2019 non era propenso a mettere il rossetto sul maiale di Apple. Ma questo terribile avvertimento ha anche segnato il fondo sia per le azioni dell’azienda che per il mercato complessivo.

Settore automobili e stagionalità: su quali azioni puntare?

(da AssistenzaBrokers) Nuovo appuntamento di live trading, dedicato a tutti gli appassionati di trading e investimenti. Anche in questo episodio andremo a commentare e a scoprire dal vivo quali sono state le principali notizie di mercato di oggi. Sempre in diretta sul nostro conto reale, imposteremo poi operazioni sulla base di quello che i mercati finanziari stessi ci dicono. Vista la chiusura dei mercati USA per il President’s Day, dedichiamo la puntata alla ricerca di nuove opportunità sui mercati del vecchio continente. In particolare ci concentriamo sul settore automobili, appartenente al macro-settore industriale, poiché dal 23 febbraio entra in stagionalità. Possiamo ricercare due titoli azionari nell’ETF Carz. Per chi non lo conoscesse, si tratta dell’ETF più liquido e scambiato relativo al settore automobilistico, nel quale sono inseriti i maggiori titoli azionari e le maggiori società del comparto.

Tra questi abbiamo trovato un’opportunità per il mercato statunitense e una per il mercato europeo.

I primi due titoli azionari che analizziamo sono:

► Volkswagen (Volkswagen AG Preference Shares, FRA: VOW3)

► Daimler, meglio noto come gruppo Mercedes (Daimler, FRA: DAI) Dalle azioni passiamo alle opzioni, con una strategia bull put su ConocoPhillips (COP), azienda petrolifera e tra le maggiori compagnie petrolifere al mondo. Continuiamo a parlare di petrolio con il commodity spread.

TRADING REPORT: Scaricalo da qui: http://bit.ly/trading-report-04

Quali azioni sono sopravvalutate e quali sottovalutate?

[ad_1]

Per rispondere a questa domanda utilizziamo il nostro tools DRA (DYNAMIC RATING ANALYSIS)Utilizziamo in maniera intelligente le Raccomandazioni delle Banche D’affari

Il nostro Tools raccoglie tutte le raccomandazioni che le banche fanno sui singoli titoli!

Abbiamo così a disposizione un grande Data Base sul quale elaborare le analisi.

Il nostro modello confronta il prezzo attuale con la media dei target price negli ultimi 3,6 e 12 Mesi.

In sostanza il titolo il cui prezzo di mercato è molto superiore alla media dei TP è sopravvalutato.

Viceversa, siamo di fronte a una azione con prezzo sottovalutato e quindi destinata a crescere nel medio periodo

Quali azioni sono sopravvalutate?

Dalla nostra analisi emerge che il titolo AMPLIFON è il più sopravvalutato.

Questo perchè la media dai target price:

degli ultimi 3 mesi è pari 24,6€

degli ultimi 6 mesi è 24,43€

dell’ultimo anno 22,32€

In sostanza il prezzo attuale (29€) è più alto del 17,89% della media tp a 3 mesi; del 18,71% a 6 mesi e del 29,93% rispetto alla media dei target price dell’ultimo anno

Quali azioni sono sottovalutate?

Utilizzando la stessa tecnica scopriamo che il titolo SAIPEM è il più sottovalutato.

Questo perchè la media dai target price:

degli ultimi 3 mesi è pari 5,46 (-30% rispetto al prezzo attuale)

degli ultimi 6 mesi è 5,57 (-32% rispetto al prezzo attuale)

dell’ultimo anno 5,58 (-32% rispetto al prezzo attuale)

Dalla Teoria alla Pratica

Il principio della nostra analisi è che i prezzi di mercato nel medio periodo (6/12 mesi) tendono a riavvicinarsi al FAIR VALUE (inteso come la media dei target price degli ultimi mesi)

Per questo è importante fare questa analisi periodicamente con l’idea di cominciare ad accumulare lentamente i titoli più sottovalutati; e allegerire le posizioni su quelli più sopravvalutati

Come seguire le evoluzioni dei target price?

E’ quindi indispensabile seguire (oltre che i prezzi) anche le evoluzioni dei target price!

Per farlo (e ricevere la tabella con l’analisi di tutti i titoli) puoi utilizzare il nostro tools DRA (DYNAMIC RATING ANALYSIS)



[ad_2]

Articolo pubblicato dait.investing.com

3 titoli da seguire questa settimana: Walmart, Tesla, Deere & Company

[ad_1]

Sembra che niente possa fermare lo slancio rialzista del mercato azionario USA. L’indice , ad esempio, è salito in otto degli ultimi 10 giorni ed in 15 delle ultime 19 settimane.

Malgrado il coronavirus minacci di pesare sulla crescita globale, l’indice S&P 500 non solo è avanzato in quattro degli ultimi cinque giorni la scorsa settimana, ma ha anche registrato tre massimi storici. Ad alimentare l’ottimismo, i forti segnali del fatto che l’economia statunitense resta solida e che le compagnie continuano a pubblicare ottimi risultati sugli utili.

I dati economici di venerdì hanno mostrato che le vendite al dettaglio a gennaio sono salite per il quarto mese di fila, con i prezzi più bassi alla colonnina che hanno incoraggiato gli americani a spendere per altri prodotti, spingendo una stabile spesa dei consumatori.

La prossima settimana, sebbene siano previsti gli utili di importanti compagnie, gli aggiornamenti sul coronavirus probabilmente cattureranno la luce dei riflettori. Ciononostante, ecco tre titoli da tenere sotto controllo:

1. Walmart

In un clima di forte fiducia dei consumatori, il principale distributore americano, Walmart (NYSE:WMT), pubblicherà gli utili trimestrali martedì 18 febbraio prima dell’apertura dei mercati. Le previsioni indicano utili per azione di 1,44 dollari e ricavi di 142,57 miliardi di dollari.

Dopo aver registrato 21 trimestri consecutivi di forte crescita delle vendite su base comparabile negli USA, ci sono poche probabilità che la compagnia riservi brutte sorprese.

WMT Weekly TTM

Con le aspettative che la compagnia di Bentonville, Arkansas, riporti utili trimestrali forti e vendite online in aumento, gli investitori hanno spinto il titolo di WMT su del 20% nello scorso anno. Il titolo venerdì ha chiuso su dello 0,8% a 117,89 dollari.

Nel report precedente, Walmart ha continuato a dimostrare agli investitori di essere ben posizionata per trarre vantaggio dalla spesa dei consumatori più forte sulla scia del tasso di disoccupazione persistentemente basso nel paese. Il colosso a novembre ha riportato che le vendite su base comparabile negli USA sono aumentate del 3,2% dall’anno prima, spingendo le previsioni sugli utili sull’intero anno fiscale.

Le vendite su base comparabile e l’espansione online di Walmart saranno i due indicatori critici su cui gli investitori dovrebbero concentrarsi.

2. Tesla (NASDAQ:)

L’entusiasmo sul titolo di Tesla (:TSLA) probabilmente persisterà questa settimana, con la compagnia di auto elettriche che dovrebbe raccogliere circa 2 miliardi di dollari con un collocamento sul mercato secondario, traendo vantaggio dal forte rally del prezzo del suo titolo.

TSLA Weekly TTM

TSLA Weekly TTM

L’offerta, sostenuta da molti analisti, è ancora una sorpresa per molti dopo che l’amministratore delegato Elon Musk in una call sugli utili di fine gennaio aveva dichiarato che Tesla (NASDAQ:) sarebbe stata in grado di finanziarsi da sola senza l’aiuto di Wall Street.

3. Deere & Company (NYSE:)

Il più grande produttore al mondo di attrezzature per l’agricoltura e l’edilizia, Deere & Company (NYSE:DE), pubblicherà gli utili del quarto trimestre venerdì 21 febbraio, prima dell’apertura dei mercati. Wall Street si aspetta che le vendite ammontino a 6,24 miliardi di dollari e che riporti utili di 1,29 dollari ad azione.

DE Weekly TTM

DE Weekly TTM



[ad_2]

Articolo pubblicato dait.investing.com

Telecom Risp.: prezzi vicini alle resistenze principali di febbraio

[ad_1]

Telecom (MI:) Risp.: ci aspettiamo un ulteriore avvicinamento alle resistenze poste a 0.5040/5060 e 0.5150/5170, seguito dalla ripresa del ribasso fino a 0.4850 (target).

Tecnicamente è preferibile accumulare short solo su ulteriori rialzi dei prezzi almeno a 0.5040; stop sopra 0.5170 con una chiusura daily.

Telecom Risp., grafico a barre da 30 minuti. Prezzi alla chiusura del 12/02/20, last 0.4991

Telecom Risp., grafico a barre da 30 minuti. Prezzi alla chiusura del 12/02/20, last 0.4991

Potremo cercare indicazioni di acquisto di tendenza solo in caso di stop allo scenario o dopo il raggiungimento del target ribassista, in ogni caso previa aggiornamenti.

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.



[ad_2]

Articolo pubblicato dait.investing.com

Unipol: eventuali arretramenti come occasioni di acquisto

[ad_1]

Unipol: eventuali arretramenti come occasioni di acquisto

[ad_2]

Articolo pubblicato dait.investing.com

Pensiero Divino – L’hotel di lusso comincia dall’equity crowdfunding

[ad_1]

Nel Parco nazionale del Cilento, a tre chilometri dal mare, un albergo di lusso offre la possibilità di vivere un’esperienza originale in un’area d’Italia riconosciuta dall’Unesco come patrimonio mondiale: Pensiero Divino Luxury Hotel. L’iniziativa turistica si sta finanziando in questi giorni, attraverso una campagna sulla piattaforma di equity crowdfunding specializzata per il settore turistico: Extrafunding.

“L’idea di realizzare Pensiero Divino è figlia della volontà di valorizzare, insieme ad altre aziende, il nostro territorio”, spiega a Websim Gaetano Russo, fondatore e legale rappresentante della società, “il nuovo hotel si rivolgerà a una clientela medio alta e sorgerà su un immobile già di mia proprietà”.

Attraverso la campagna di equity crowdfunding, Russo conta di raccogliere almeno 250 mila euro per accelerare il processo di adattamento della struttura preesistente. Il Pensiero Divino Luxury Hotel, che sorgerà a Casal Velino, in provincia di Salerno, avrà otto camere, un ristorante, una piscina con vista panoramica, un’area idromassaggio e un’area giochi per bambini. “Uno degli elementi qualificanti”, prosegue Russo, “è la vicinanza alle principali attrazioni archeologiche: con 10 minuti d’auto si arriva a Velia, mentre i Templi di Paestum distano appena 20 minuti”.

Il business plan proposto agli investitori comprende un incremento atteso del valore delle quote sottoscritte, alla fine del triennio successivo all’inizio dell’attività, del 141%. Oltre a una serie di agevolazioni per chi, tra i futuri soci, volesse utilizzare la struttura per le proprie vacanze. A campagna chiusa, sono previsti circa 5 mesi di lavori: nei piani, al massimo per l’inverno del 2021, Pensiero Divino dovrebbe già essere operativo. La quota minima sottoscrivibile dagli investitori è di 250 euro e la campagna proseguirà fino a maggio inoltrato.

Russo vive attualmente a Trieste, dove lavora come consulente assicurativo per il gruppo Generali. Il legame con la sua terra d’origine, il Cilento, però non si è mai spezzato: “Il mio sogno, un domani, è quello di ritornare insieme a mia moglie, Francovschi Mihaela Costinela che è laureata in economia e turismo e sarà proprio lei a occuparsi della direzione della struttura”.

Insieme all’offerta ricettiva, nei piani dei fondatori di Pensiero Divino c’è la volontà di organizzare eventi, escursioni e visite in aziende della zona: “Organizzeremo escursioni nella natura e visite nei posti dove si possono toccare con mano le nostre eccellenze”, continua Russo, “dal frantoio dove si produce l’olio d’oliva all’azienda dove si fa la nostra tipica mozzarella di bufala, fino ai nostri vigneti”. Il fondatore sottolinea poi un altro aspetto: “Il Cilento è un territorio che da una decina d’anni sta vivendo un rilancio generale. In questa zona, la vicina Castellabate è stata scelta come set cinematografico del film Benvenuti al Sud. Inoltre, il territorio gode di bandiere blu (riconoscimento conferito dalla Foundation for Environmental Educazione alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità relativi a parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto, ndr)”.

Nei 44mila metri quadri di terreni di proprietà di Russo sarà possibile fare percorsi ad hoc, anche utilizzando strumenti messi a disposizione dall’hotel: “Ci adopereremo per dotare la struttura di bici, moto e auto elettriche, che gli ospiti potranno utilizzare per il trasporto in spiaggia. Abbiamo stipulato convenzioni con maneggi per organizzare gite a cavallo. E, chi vuole, potrà fare trekking e bike visto che il territorio si presta a questo tipo di attività”.

Pensiero Divino



[ad_2]

Articolo pubblicato dait.investing.com

Mediaset: a caccia di nuovi record negativi

[ad_1]

Un pozzo senza fondo il titolo Mediaset (MI:) che continua a collezionare sedute in rosso facendo così registrare nuovi minimi annuali. Tale andamento ha acuito i problemi emersi con il ribasso degli ultimi due decenni (il titolo ha ceduto oltre il 90%) che ha relegato a distanze siderali le prime resistenze strategiche nel lungo termine.

Non ci sono ancora segnali di risveglio neanche per un rimbalzo tecnico nonostante il buon andamento del listino milanese negli ultimi tempi. Solo oltre 3.05 euro (in chiusura e con tenuta di almeno 3 settimane) e con volumi molto superiori rispetto a quelli attuali è possibile un rimbalzo più corposo verso quota 3.35 euro in prima battuta.

La discesa sembra non avere fine ed i corsi potrebbero spingersi fino in area 2.23 euro per poi andare a rivedere quota 1.97 euro (2° target 1,55 euro); obiettivi facilmente raggiungibili se si prolugheranno ulteriormente i tempi sulla questione Mfe, fusione che potrebbe probabilmente ridare toni ormai assopiti al titolo Mediaset.

Performance titolo:

1 anno: -10.3%

2 anni: -28%

5 anni: -41%

10 anni: -58%

20 anni: -91%

dal debutto: -39%.

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.



[ad_2]

Articolo pubblicato dait.investing.com