Come iniziare a fare trading

come fare trading

Fare trading, specialmente all’inizio, può spaventare. Infatti, quando si vuole iniziare ad operare nel trading online spesso si è sovrastati dalle eccessive informazioni che si trovano sui motori di ricerca e che spesso però sono discordanti tra di loro. Ma vediamo insieme cos’è il trading online, come funziona e come riuscire a iniziare questo percorso pieno di ostacoli.

Cos’è il trading online?

Il trading online è un servizio che viene fornito da società finanziarie che permettono attraverso delle piattaforme alle quali si può accedere direttamente dal proprio PC o dallo smartphone per visualizzare le quotazioni di mercati finanziari di vario genere.

Con il trading online infatti è possibile accedere a vari mercati finanziari in tempo reale, e si può ottenere la possibilità di optare tra azioni reali, CDF, mercato delle materie prime, forex, criptovalute, ecc. Tutte le società finanziarie che operano in Italia e offrono questo servizio, sono autorizzate dalla Consob, e possono mettere legalmente a disposizione dei clienti una piattaforma online, che permetta di visionare i titoli che ci sono sui mercati borsistici a livello internazionale e italiano.

Alcuni di questi prodotti non dovresti usarli, perché sono strumenti derivati, oppure il loro mercato non è regolamentato: noi suggeriamo di lavorare solo con azioni USA, trovando il broker che offra le condizioni di mercato migliori (al momento è Interactive Brokers).

Broker online: chi sono e cosa fanno?

Come è possibile aprire queste operazioni direttamente da una piattaforma online? E’ possibile grazie ai broker finanziari che sono gli intermediari necessari per effettuare effettivamente un’operazione sui mercati nazionali e internazionali. Infatti, i privati non potrebbero fare operazioni in borsa da soli. L’intermediario dunque ci permette di vedere i grafici in tempo reale, di controllare i titoli sui mercati finanziari e di aprire una posizione al mercato.

Esistono due tipi di broker sul mercato. Il broker finanziario rappresentato dalle banche, alcuni istituti di credito infatti permettono di aprire un conto di trading online collegato direttamente al proprio conto bancario. Questo sistema in realtà è ‘sconsigliato’ in quanto le commissioni richieste dalla banca sono molto alte, infatti nessun broker professionista utilizza questo sistema per fare trading, ma è consigliato principalmente a chi non segue queste operazioni in modo costante e sceglie di fare trading solo di tanto in tanto.

Il secondo tipo di broker sono le SIM ossia delle società intermediarie che nascono esclusivamente per offrire la possibilità agli utenti privati di operare con il trading online. Queste sono quelle più utilizzate perché presentano delle commissioni più basse. Ma vediamo ora come iniziare a fare trading.

Attenzione alle truffe

Prima di spiegarti come iniziare a fare trading online, voglio farti una raccomandazione: attento alle truffe. Infatti, questo mondo ha anche un lato oscuro e meno trasparente dove è possibile cadere all’improvviso in truffe che vanno contro di te e il tuo patrimonio d’investimento. Devi sapere che quando non conosci il settore è possibile che ci si affidi a persone che non vogliono aiutarti a entrare nel mondo del trading ma che desiderano invece truffarti.

Se sei un principiante ricordati che devi seguire innanzi tutto un percorso formativo che ti aiuti a non credere ai truffatori, inoltre ti consiglio di allontanarti da quei ‘professionisti’ che voglio attrarti a iscriverti a un broker specifico per riuscire a guadagnare sulla tua adesione. Inoltre, ti consiglio di evitare le consulenze poco chiare di persone che ti chiedono soldi o commissioni per aiutarti a fare trading online. Ricorda poi che il mercato sconta tutto, quindi dovrai riuscire a selezionare tra le infinite notizie finanziarie solo quelle che effettivamente possono essere interessanti.

Come iniziare a fare trading online

In molti, scelgono d’iniziare a fare trading online iscrivendosi direttamente a una delle piattaforme operative, magari quelle che hanno delle App e operano con i CFD. Ma non dovresti mai iniziare a fare trading in questo modo. Infatti, la prima cosa che devi fare per entrare in questo mondo è studiare. Devi iniziare a informarti su questo settore attraverso i video dei professionisti, leggendo libri dedicati al settore, seguendo eventi e corsi sul trading in prima persona o direttamente online.

Quindi prima di tutto devi capire cosa significa fare trading e soprattutto seguire i video che ti mostrano come operano i trader professionisti su queste piattaforme. Il trading non è un’attività d’improvvisazione, in quanto se non si sa cosa si sta facendo, il rischio è di perdere il proprio denaro.

Prima di operare devi studiare e leggere i libri di trading principali, per conoscere i fondamenti dell’analisi tecnica e fondamentale, e poi approfondire magari le candele giapponesi.

Oltre a studiare, la prima cosa da fare per riuscire a entrare nel mondo del trading è utilizzare un conto demo. Tutte le piattaforme mettono infatti a disposizione dei loro clienti un conto demo che permette di fare delle operazioni “finte” sui vari mercati finanziari. Il conto demo ti offre un portafoglio con soldi finti, in questo modo puoi mettere in pratica ciò che hai imparato senza però rischiare di perdere la somma che hai pensato di investire. Utilizzando il conto demo per settimane oppure per mesi, potrai individuare tutti gli errori che effettui facendo le tue operazioni.

Scegli il broker ideale alle tue esigenze

Una volta che avrai fatto tutte le tue prove con le demo, quando ti sentirai sicuro e avrai passato almeno un anno a studiare grafici e pattern, povrai iniziare a scegliere il broker online ideale per te. La scelta del broker online da utilizzare è molto importante, infatti quando stai per aprire un conto con soldi reali hai bisogno di interfacciarti con una piattaforma che possa rispondere correttamente alle tue esigenze. Quindi il consiglio è di studiare in modo approfondito le piattaforme iscritte alla Consob che operano in Italia, e optare per quella che ti offre la possibilità di investire sui mercati finanziari che ti interessano maggiormente.

Per farti un’idea delle piattaforme migliori in questo settore, puoi anche leggere le opinioni che trovi online, o controllare i vari broker visionando i loro conti demo, per capire qual è quella dove trovi le opzioni migliori per iniziare a fare trading online. Quando scegli il broker online ti consiglio anche di fare attenzione alla sede legale e anche a dove vengono messi i vostri soldi prima che ve li accreditino sul conto. Quindi come hai visto la scelta del broker è molto importante e la devi fare con la massima consapevolezza, studiando ciò che ti offre il settore prima di aprire un conto con soldi reali.

Creati un trading plan

Per lavorare bene in questo settore, una volta che avrai scelto il broker al quale iscriverti, ti consiglio di crearti un trading plan. Questo ti serve per fissare gli obiettivi, verificare i risultati ottenuti da alcune specifiche strategie, le decisioni sugli investimenti da effettuare nel tempo.

Il trading plan è molto utile anche per capire l’andamento delle tue entrate ed uscite, quali sono le strategie migliori, e come puoi migliorare il tuo successo nel settore, ma mano che lavori con il tuo profilo sulle piattaforme di trading. AL trading plan dovrai associare un diario quotidiano di trading, detto anche Trading Journal.

Con quanti soldi iniziare a fare trading?

Un’altra domanda che sorge spontanea è con quanti soldi devo iniziare il mio percorso nel campo del trading online? Il consiglio è di non investire nell’immediato tutto il capitale che hai scelto di utilizzare in questo settore.

Infatti, oggi la maggior parte dei broker online permette di iscriversi con investimenti molto bassi che partono da circa 100 euro. Quindi se è il tuo primo conto reale il consiglio è di partire basso con il minimo imposto dalla piattaforma di trading che hai scelto di utilizzare, e vedi come vanno i primi mesi, dopo di che man mano potrai aumentare le cifre di investimento sui broker online.

Realisticamente, potremmo dire che il capitale minimo per fare trading sia 5.000 €, e già così staresti molto stretto, perché tra commissioni e slippage il capitale si eroderebbe abbastanza velocemente. Considera inoltre che circa il 95% di chi fa trading online perde soldi, quindi non è certo un settore da prendere alla leggera.

Non smettere mai di studiare

Infine, per riuscire a fare trading in modo consapevole non devi mai smettere di studiare. Lo studio costante è molto importante, questo è un argomento delicato e c’è bisogno di fare un percorso ben definito che ti permetta di pianificare il tuo lavoro in futuro. Studiando avrai la possibilità di migliorare il tuo lavoro in futuro e soprattutto potrai passare man mano a tecniche più avanzate e complesse.

La difficoltà principale una volta che sarai pronto ad operare sarà come scegliere le azioni da comprare e quando uscire dal mercato. Oltre a ciò dovrai imparare a gestire il rischio, il cosiddetto risk management, perché paradossalmente fare soldi sarà una conseguenza indiretta dell’aver operato bene a mercato e non viceversa,

Iscriviti alla nostra newsletter per imparare a fare trading, riceverai 1 segnale gratis a settimana: