Azioni Google: è il momento di investire?

Gli abbonati premium a Segnali e Strategie riceveranno delle indicazioni per l’acquisto delle azioni Google. Perché? Il titolo sembra calato negli ultimi giorni, come mai azionidacomprare lo suggerisce? Vediamo insieme i motivi di questa scelta e un’analisi sulle azioni google.

Azioni Google: un investimento sul lungo termine

Le azioni di Google costano parecchio, ben 1.170 dollari circa, questo è vero. E’ vero anche che da gennaio 2018 ad oggi il prezzo si trova in una fase laterale, che comprende una fascia di prezzo tra 1000 e 1200 dollari, come se aspettasse qualcosa per poter salire (o scendere).

Ma. C’è un grande ma. Google ha il totale controllo di almeno il 50% del mercato pubblicitario mondiale, questo significa che una multinazione che voglia investire qualche miliardo di dollari in pubblicità si trova per forza di cose a dover fare i conti con Google. Già questo dovrebbe far capire quanto potente sia l’azienda e quanti utili macina al trimestre.

Inoltre, l’avvento del 5G previsto da due anni circa dovrebbe dare ancora più smalto alle azioni di Google perché favorirebbe tutti quei servizi a pagamento come la G suite (alternativa al pacchetto office), Google Ads e i Videogiochi, settore dove Google si è inserito come player.

Google ha poi ritirato la licenza Android a Huawei, così come hanno fatto Intel, Qualcomm e altri fornitori americani. Questo significa che la guerra commerciale contro la Cina è entrata in una fase molto preoccupante, il che significa anche che Trump dovrà incominciare a finanziare i tecnologici USA che quindi potrebbero salire.

Su tutto ciò aleggia sempre e comunque la recessione USA.

Un altro aspetto importante per la valutazioen dell’acquisto delle azioni di Google (ticker GOOG) sono gli investimenti che sta facendo nel settore dei viaggi: Maps sta diventando un vero e proprio broker che offre suggerimenti e possibilità di acquisto già ora.

Dunque nell’ottica di un investimento sul lungo periodo, in un portafoglio di almeno 25.000 € sarebbe opportuno inserire anche le azioni Google, ricordando di investire non oltre il 2% del capitale (leggi qui per il risk management) e di mantenere il drawdown sempre molto basso.